venerdì 11 aprile 2014

Il linguaggio dei fiori

Ancora ri-buongiorno a tutti!

Ieri vi ho parlato di Vanessa Diffenbaugh, autrice de Il linguaggio segreto dei fiori, che ho recensito qui. Oggi invece volevo condividere con voi alcuni fiori e i loro significati. Il linguaggio dei fiori risale all' età vittoriana in cui si comunicavano sensazioni attraverso le piante. Questa usanza esiste anche in Giappone e si chiama Hanakotoba.

Siete pronti?

Acacia - amore segreto




Acero- riservatezza
 




Alloro - gloria



Aloe - dolore




Arancio - castità



Assenzio - assenza



Biancospino - dolce speranza




Cactus - amore appassionato





Ginestra - umiltà




Ranuncolo - ricchezza




Camelia - vera eccellenza




Campanula - gratitudine




Primula - bellezza vincente



Narciso - amore non corrisposto




Dalia - eleganza e dignità



Girasole - devozione



Margherita - pazienza



Tulipano rosso - dichiarazione d' amore
Tulipano giallo - amore disperato



Cosa ve ne pare? C'è qualche fiore che vi ha stupito per il proprio significato? Qual è il vostro preferito?

A presto,
Olivia.









1 commento:

  1. tutti belli. Stupendi i fiori di cactus, margherite, girasole.

    RispondiElimina